Rapporto Fides, i cattolici nel mondo in aumento ovunque tranne che in Europa

Aumentano i cattolici nel mondo, mentre in diminuzione in termini assoluti è il numero dei sacerdoti, dei religiosi e delle religiose, così come dei missionari laici e dei catechisti. L’incremento, invece, interessa i diaconi permanenti e i seminaristi minori. Africa e Asia continuano a trainare in termini di vocazioni sacerdotali e di consacrati, mentre l’Europa e in alcuni casi l’America registrano diminuzioni a vari livelli. Queste alcune delle tendenze macroscopiche che si deducono dal rapporto statistico curato, come di consueto, da Fides, e diffuso alla vigilia della 97.ma Giornata Missionaria Mondiale, che si celebra domenica 22 ottobre. Le tavole contenute nel documento presentato oggi sono tratte dall’ultimo «Annuario Statistico della Chiesa» pubblicato (aggiornato al 31 dicembre 2021) e riguardano i membri della Chiesa, le strutture pastorali, le attività nel campo sanitario, assistenziale ed educativo.

Aumentano i cattolici, in particolare in Africa
Su una popolazione mondiale di 7.785.769.000 persone, i cattolici sono pari a 1.375.852.000 persone, con un aumento complessivo di 16.240.000 cattolici rispetto all’anno precedente. L’aumento interessa tutti i continenti, tranne l’Europa. Come nel passato è più marcato in Africa (+8.312.000) e in America (+6.629.000), seguono Asia e Oceania. Se si considera il dato percentuale, si registra una leggera flessione (-0,06) rispetto all’anno precedente, pari al 17,67%. Riguardo ai continenti le variazioni sono minime.

In calo vescovi, religiosi e religiose
Il numero totale dei vescovi nel mondo è diminuito di 23 unità, raggiungendo quota 5.340. C’è un aumento nella loro distribuzione in Africa, un calo in America. Il numero totale dei sacerdoti nel mondo è diminuito, raggiungendo quota 407.872 (-2.347). A segnare una diminuzione consistente ancora una volta è l’Europa (-3.632) cui si aggiunge l’America (-963). Gli aumenti si registrano in Africa (+1.518), in Asia (+719) e in Oceania (+11). Dal rapporto si conferma la tendenza alla diminuzione globale delle religiose in atto da tempo, di 10.588 unità. Sono complessivamente 608.958. Gli aumenti sono, ancora una volta, in Africa (+2.275) e in Asia (+366), le diminuzioni in Europa (-7.804), America (-5.185) e Oceania (–240). Per quanto riguarda i religiosi non sacerdoti, anche qui si evidenzia un calo di 795 unità, per cui il numero complessivo è di 49.774.

Continua l’incremento dei diaconi permanenti
Una peculiarità riguarda i diaconi permanenti che, a differenza delle tendenze riscontrate per gli altri ambiti, continuano ad aumentare, quest’anno di 541 unità, raggiungendo il numero di 49.176. Gli aumenti si sono verificati in tutti i continenti. Gli Istituti secolari, sia maschili che femminili, aumentano in Africa, mentre diminuiscono in America ed Europa. Considerando i missionari laici, nel mondo ce ne sono 410.449, diminuiti di 3.112 unità e con una ripartizione che premia l’Europa, l’America, l’Asia, l’Oceania e Africa. I catechisti nel mondo sono diminuiti complessivamente di 5.397 unità, raggiungendo quota 2.877.652. Più sensibilmente il calo riguarda il continente americano. Secondo le statistiche studiate da Fides, i seminaristi, sia diocesani che religiosi, seguono lo stesso trend di calo globale, fa eccezione l’Africa, ma anche l’Oceania, nel caso dei diocesani. Caso a parte meritano i seminaristi minori il cui numero globale è aumentato di 316 unità, arrivando a 95.714. Il traino è sempre sostenuto dal continente africano.

La presenza della Chiesa in istruzione e assistenza sanitaria
Nel campo dell’istruzione e dell’educazione, la Chiesa gestisce nel mondo 74.368 scuole materne, 100.939 scuole primarie, 49.868 istituti secondari. Inoltre, segue 2.483.406 alunni delle scuole superiori e 3.925.325 studenti universitari. Indicato infine il campo degli istituti sanitari, di beneficenza e assistenza. Sono 5.405 gli ospedali, 14.205 i dispensari, per la maggior parte in Africa (5.061) e in America (3.523); 567 i lebbrosari distribuiti principalmente in Asia (290) ed Africa (215); 15.276 le case per anziani, malati cronici ed handicappati, per la maggior parte in Europa (8.149); 9.703 orfanotrofi per la maggior parte in Asia (3.230). Contemplati inoltre 10.567 giardini d’infanzia, 10.604 consultori matrimoniali, 3.287 centri di educazione o rieducazione sociale di cui gran parte in America.

di Antonella Palermo – Vatican News

Leggi altro

Camminare Insieme

Incontro dei Vescovi delle “Aree interne”: Messaggio finale

I Vescovi delle Aree interne riuniti a Benevento, il 16 e 17 luglio, per il loro incontro hanno firmato un “Messaggio alle nostre Chiese”. Le Aree interne, sottolineano, “dotate di paesaggio e di un ricco patrimonio storico-artistico ed enogastronomico, dove le relazioni umane sono vissute in modo autentico, si rivelano di una ricchezza sorprendente anche […]

The post Incontro dei Vescovi delle “Aree interne”: Messaggio finale appeared first on Arcidiocesi di Rossano Cariati.