Zuppi: grande attenzione del governo cinese alla missione

Dalla sua missione a Pechino, iniziata mercoledì scorso, il cardinale Matteo Zuppi è rientrato in Italia quest’oggi, 15 settembre, in tempo per dirigersi direttamente a Palermo, via Istanbul, dove ha presieduto la Messa per il trentennale del martirio del Beato Puglisi. Le sue prime dichiarazioni sulle giornate in Cina sono state raccolte da Tg2000: “C’è stata una grande attenzione da parte del governo cinese”.

Zuppi parla di “una discussione franca con l’inviato per l’Ucraina, con un importante scambio di vedute anche di prospettive per il futuro”, e aggiunge che “tutti devono spingere nella stessa direzione che deve essere quella di trovare la chiave di una pace giusta e sicura”. L’apertura del ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov a parlare e incontrare l’inviato del Papa per la pace in Ucraina è, sottolinea il cardinale Zuppi all’emittente della CEI, “importante perché la pace si fa dialogando e trovando gli spazi possibili e necessari. È sicuramente una dichiarazione positiva e va nella direzione auspicata da Papa Francesco”.

Sul fronte diplomatico per la pace, conclude il cardinale Zuppi, “la palla non è solo nel campo ucraino. Devono giocare tutti. L’Ucraina ha già giocato e ha presentato anche le sue proposte. In realtà per la pace devono giocare tutti quanti”.

Oggi, incontrando a Sochi il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, Putin ha affermato che la Russia “non ha mai rifiutato negoziati sull’Ucraina, se la controparte li vuole, che lo dica”, riferisce la Tass. Alla precedente visita, tra il 28 e il 30 giugno scorsi, Zuppi aveva incontrato due volte il consigliere per la politica estera del Cremlino, Yuri Ushakov, quindi Maria Llova-Belova, commissaria russa per i diritti dell’infanzia (sul problema dei bambini ucraini deportati in Russia) e infine il patriarca di Mosca Kirill.

Leggi altro

In primo piano

“Il bene comune sia al centro del vostro agire”

  Nell’augurare buon lavoro ai sindaci neoeletti o riconfermati alla guida dei Comuni di Amato (Saverio Ruga), Cortale (Francesco Scalfaro), Marcellinara (Vittorio Scerbo), Miglierina (Marco Torchia), Motta Santa Lucia (Ivano Egeo), Pianopoli (Valentina Cuda) e San Pietro a Maida (Domenico Giampà), sollecito tutti ad avere come punto di riferimento il

In primo piano

Consegnata relazione finale commissione storica causa beatificazione monsignor Moietta

La Commissione storica della Causa di Beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio Vittorio Moietta, costituita dai Periti Paolo Francesco Emanuele (Presidente), Raffaella Rolfo (Membro) e Bruna Curato (Segretario), nei giorni scorsi si è riunita a Lamezia Terme per completare la Relazione finale circa il lavoro svolto nella Causa, ovvero